600 milioni di euro: è la cifra che l’Emiro del Qatar sarebbe disposto a pagare per acquistare il brand Valentino dal fondo di private equity Permira che lo possiede da cinque anni. Hamad bin Khalifa Al Thani, che ha già acquisito in Italia la Costa Smeralda e l’Hotel Gallia di Milano, e si dice sia interessato ad acquistare il 3% di Eni, sarebbe in trattative esclusive per appropriarsi anche del gioiello della moda italiana, che nelle recenti sfilate ha inaugurato un nuovo colore blu notte al posto della “solita” famosa tonalità di rosso.

Un restyling che porta un vento di novità: grazie alla guida dell’ad Stefano Sassi e alla perizia degli stilisti  Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli la maison italiana è pronta per tornare a spiccare il volo dopo aver riassestato i propri conti. L’anno scorso ha registrato un fatturato di 322,4 milioni di euro e un ebitda di 22,2 milioni. La cifra che l’emiro del Qatar è pronto a sborsare per il brand Valentino (ma non per Hugo Boss, legato allo stesso azionariato ma appartenente ad una diversa società) ammonterebbe quindi a 25-27 volte l’ebitda dello scorso anno.