(Finanza.com) Dovrebbe essere la Germania, e non la Grecia, ad abbandonare l’euro. Lo ha dichiarato Guillermo Nielsen, ex segretario argentino alle Finanze, nel corso di un’intervista telefonica con Bloomberg News. Secondo Nielsen la Germania dovrebbe uscire dall’euro e rivalutare la sua moneta per evitare l’effetto-contagio derivante da un’uscita di Atene. “L’elevata produttività tedesca rende meno competitiva la valuta, un’uscita della Grecia potrebbe costare di più e minacciare la solvibilità delle banche della regione”.