Dal 21 marzo i servizi di Yahoo! Europa, Africa e Medio Oriente traslocheranno a Dublino, in Irlanda, dove saranno centralizzati e gestiti da un’unica società.

La decisione è dovuta ad una “più estesa infrastruttura dei data center” e al fatto che Dublino “è già la casa europea di una serie di aziende tecnologiche mondiali”, è la spiegazione dell’azienda guidata da Marissa Mayer.

La comunicazione è arrivata agli utenti che usufruiscono dei servizi Yahoo!: “In ragione del nostro costante impegno a fornire servizi eccezionali, abbiamo recentemente riorganizzato le nostre attività europee. A partire dal 21 marzo 2014, i nostri servizi saranno forniti da una società con sede in Irlanda”. (foto by InfoPhoto)

Yahoo! si aggiunge agli altri colossi del web ad aver scelto l’Irlanda, paese che offre un sistema fiscale favorevole. Il Financial Times aveva calcolato che sette colossi tecnologici americani, compresa Apple e eBay, hanno pagato 54 milioni di sterline di imposte sui redditi d’impresa nel 2012 in Gran Bretagna a fronte di 15 miliardi di dollari di ricavi.

Yahoo! sostiene però che non cambierà nulla sul fronte tasse. “Rispettiamo le leggi locali, paghiamo le tasse in ogni paese”, ha spiegato alla France Press un portavoce del gruppo in Francia.

Yahoo! Emea Limited sarà il nuovo titolare del trattamento dei dati personali al posto di Yahoo! Italia srl e sarà sottomessa al diritto irlandese.