Dopo il rialzo di ieri grazie all’andamento migliore delle attese dell’indice di fiducia delle imprese ISM manifatturiero di aprile, i principali mercati azionari statunitensi potrebbero aprire oggi in territorio negativo, sulla base delle indicazioni provenienti dai futures sui maggiori indici. A circa un’ora dall’apertura ufficiale delle contrattazioni, i futures su Dow Jones Industrial, S&P500 e Nasdaq100 segnano delle perdite comprese tra lo 0,4% e lo 0,5%.

Negative indicazioni economiche

A pesare sui mercati sono state le deboli indicazioni economiche giunte dall’Europa, dove gli indici di fiducia delle imprese PMI manifatturieri hanno registrato un andamento inferiore alle attese. Il tasso di disoccupazione dell’area Euro, inoltre, è salito al 10,9%, confermando le deboli prospettive dell’economia nei prossimi mesi.

Più bassa del prevista è stata la stima di ADP sull’andamento dell’occupazione nel settore privato nel mese di aprile. I posti di lavoro creati sarebbero 119 mila contro le attese di consensus a 170 mila. Il dato è un’anticipazione negativa per l’andamento del rapporto sul mercato del lavoro che sarà pubblicato venerdì.

Oggi 31 società appartenenti allo S&P500 presenteranno i propri risultati, tra cui Visa e Mastercard. Delle 321 società che hanno sinora riportato i conti, oltre il 71% ha battuto le attese degli analisti secondo Thomson Reuters. Chesapeake Energy perde oltre l’8% nel trading pre-apertura dopo avere annunciato che il livello della produzione di gas nel primo trimestre di quest’anno è stato invariato rispetto all’ultimo trimestre dello scorso anno.