(Finanza.com) Seduta all’insegna delle vendite per le borse Usa. Nonostante la vittoria di Obama, segno meno per i listini statunitensi penalizzati dalle tensioni in arrivo dall’Europa e dall’incubo fiscal cliff. In questo momento il Dow Jones e il Nasdaq arretrano del 2,5% mentre lo S&P lascia sul parterre il 2,2%. Il primo indice scambia sotto quota 13 mila punti (12.919), il Nasdaq sotto 3 mila a (2.939) e lo S&P sotto i 1.400 punti (1.397). Tra i titoli a maggiore capitalizzazione spicca il -3% di Apple e Exxon mentre JPMorgan arretra del 4,6%.