Dopo il forte calo di ieri, quando gli indici erano arretrati di più dell’1%, oggi Wall Street ha messo a segno un rimbalzo grazie all’andamento migliore delle attese dei dati sul mercato immobiliare nonostante il calo della fiducia dei consumatori e i timori sulle prospettive dell’area Euro rimangano elevati. Il Dow Jones Industrial è salito dello 0,26%, il Nasdaq dello 0,6% e lo S&P500 dello 0,5%.

Prezzi delle case migliori da un anno

L’indice di riferimento del settore immobiliare è salito dello 0,4% grazie all’andamento dei prezzi delle case nel mese di aprile. L’indice S&P Case/Shiller, infatti, ha registrato la flessione tendenziale minore da oltre un anno con un -1,9%.Le attese degli analisti erano per un calo del 2%. I dati hanno controbilanciato il calo della fiducia dei consumatori al minimo da gennaio e i timori sulle prospettive di Spagna ed Italia alla vigilia dell’incontro dei leader dell’Unione Europea previsto giovedì e venerdì.

In rialzo si sono mossi anche i titoli finanziari, con JP Morgan a +1,1% e Morgan Stanley + 0,2%. Goldman Sachs ha migliorato il proprio rating sulla prima e lo ha peggiorato sulla seconda. Tra le blue chips, Dow Chemical è arretrata del 2,8% per il downgrade da Overweight a Neutral da parte di JP Morgan.

Tra i singoli titoli, News Media Corp è salita dell’8,3% dopo l’annuncio da parte di Rupert Murdoch che la società sta considerando l’eventualità di dividere le attività nel ramo dell’editoria da quelle del settore dell’intrattenimento. Apollo Group, la maggiore catena di università statunitensi è salita del 10,3% dopo avere battuto le attese degli analisti sull’andamento dell’utile nel secondo trimestre.