I maggiori indici azionari statunitensi hanno chiuso la settimana all’insegna del rialzo grazie alla buona accoglienza riservata agli utili annunciati da JP Morgan e alle attese che il Governo cinese possa implementare misure di stimolo all’economia dopo che il Pil del secondo trimestre è stato leggermente inferiore quanto stimato dal consensus degli economisti. Lo S&P500 salito dell’1,7%, il Nasdaq dell’1,5% ed il Dow Jones industrial dell’1,6%. Il calo inatteso dell’indice di fiducia dei consumatori non ha avuto conseguenze sul mercato.

Bancari in primo piano

JP Morgan, nel giorno della presentazione dei conti trimestrali, è salita del 6% dopo che l’amministratore delegato della società Jamie Dimon ha confermato che la banca potrebbe comunque registrare utili record nell’anno in corso nonostante la perdita di 4,4 miliardi di Dollari registrata nel secondo trimestre nelle operazioni in derivati che hanno portato alle dimissioni della direttrice finanziaria Ina Drew. Wells Fargo è salita del 3,2% dopo avere registrato utili in crescita del 17%. I finanziari hanno registrato una delle migliori performance dello S&P500 con un rialzo del 3,3%.

Ad ogni modo, tutti i dieci settori che compongono l’indice più rappresentativo di Wall Street hanno chiuso in rialzo. Le società immobiliari sono salite dell’1,8% in attesa della pubblicazione di dati importanti la prossima settimana. L’inizio della stagione delle trimestrali per le società dello S&P500 è stato per ora positivo. Delle sei società che hanno presentato i conti, quattro hanno battuto le attese e solo una le ha deluse. La stagione delle trimestrali entrerà nel vivo la prossima settimana.