Dopo una reazione iniziale negativa al discorso di introduzione dell’audizione al Senato, le borse statunitensi sono rimbalzate nella seconda parte della seduta dopo che il presidente della Fed Ben Bernanke ha confermato che la Banca Centrale è pronta ad intervenire qualora fosse necessario per sostenere la crescita economica. Anche i dati economici e le trimestrali pubblicate in giornata hanno confortato gli investitori, sostenendo gli acquisti. Lo S&P500 ha chiuso in rialzo dello 0,6%, il Dow Jones Industrial dello 0,7% e il Nasdaq dello 0,4%.

Dati economici positivi

I dati economici pubblicati oggi hanno confortato sulle prospettive di crescita dell’economia statunitense nei prossimi mesi. In particolare, i mercati sono stati rassicurati dall’andamento dell’indice di fiducia dei costruttori NAHB, salito al massimo dal marzo 2007, confermando che il settore immobiliare dovrebbe continuare a crescere ad un buon ritmo nella seconda parte dell’anno. I dati sulla produzione industriale e sui prezzi al consumo sono, invece, usciti in linea con le attese confermando che la produzione dovrebbe continuare a crescere ad un buon ritmo nel breve e che le pressioni inflazionistiche sono contenute.

Tutti i 10 settori che compongono lo S&P500 hanno chiuso in rialzo. Tra i singoli titoli, Coca Cola e Mattel sono salite rispettivamente dell’1,6% e del 9,7% dopo avere annunciato utili trimestrali che non hanno deluso le attese degli analisti. Walt Disney è salita del 3,1% dopo che Bank of America ha alzato il rating sul titolo a BUY.