Apertura al rialzo prevista per i mercati Usa, che a circa tre ore dall’apertura presentano futures ampiamente positivi. Il contratto sul Dow Jones al momento segna un +0,28%, mentre quello sul Nasdaq e quello sullo S&P500 si atetstano sul +0,41% e sul +0,17%.
L’evento più atteso, il terzo ed ultimo confronto tv tra Obama e Romney in Florida per la sfida alla Casa Bianca si terrà solo nelle ore della notte italiana. I sondaggi danno un sostanziale testa a testa tra i due sfidanti, che, a 16 giorni dalle elezioni, hanno il 47% circa ciascuno dei consensi degli elettori. Lo scontro oggi verterà sulla politica estera con quattro temi dominanti: la sicurezza nazionale, le turbolenze nel medio-oriente, la crisi europea e la Cina.
Dal punto di vista macro oggi non ci sono indicazioni di rilievo provenienti dagli Stati Uniti.
Sul fronte societario, i risultati di Caterpillar hanno mostrato un terzo trimestre con un utile netto in crescita del 49% a 1,7 miliardi di dollari (pari a 2,54 dollari per azione) contro gli 1,4 miliardi (pari a 1,71 dollari per azione) registrati nell’analogo periodo dell’anno scorso. I tre mesi includono un guadagno pre-tasse di 273 milioni di dollari precedentemente annunciati dalla società. I ricavi totali sono aumentati del 6% a 16,6 miliardi. Gli analisti si aspettavano un utile per azione pari a 2,21 dollari su un fatturato di 16,6 miliardi. Caterpillar ora stima per il 2012 profitti per 66 miliardi, sotto il range di 68-70 miliardi precedentemente previsto. La revisione al ribasso delle stime è stata causata, a detta della società, dalle condizioni economiche globali che hanno indebolito le aspettative, anche se il gruppo non prevede una recessione globale nel 2013.
Profitti sopra le stime per Hasbro. Il gruppo Usa dei giocattoli ha chiuso il terzo trimestre con un giro d’affari in contrazione da 1,38 a 1,35 miliardi di dollari. Segno più invece per il dato in versione adjusted, salito dell’1% a 1,39 miliardi (consenso 1,38 mld). Sopra le stime anche il risultato netto, pari a 164,9 milioni o 1,28 dollari per azione al netto delle componenti straordinarie, 8c in più rispetto alle attese.