Si prevede un’apertura in rialzo per la Borsa di New York. A circa un’ora dall’avvio delle contrattazioni, il contratto sul Dow Jones segna un progresso dello 0,26%, seguito di pari passo da quello sul Nasdaq, mentre il future sull’S%P500 guadagna lo 0,20%.

L’attenzione degli investitori rimane concentrata sul fiscal cliff, la cosiddetta rupe fiscale che si aprirà a inizio 2013. Ieri il presidente americano, Barack Obama, e il presidente della Camera dei Rappresentanti, John Boehner, hanno proseguito i colloqui e oggi il Wall Street Journal, citando fonti vicine alla vicenda, ha rivelato che le negoziazioni hanno visto un significativo miglioramento negli ultimi giorni.

Guardando all’agenda macro, è prevista oggi la riunione di due giorni del Federal Open Market Committee, il braccio operativo della Federal Reserve, che potrebbe decidere un nuovo stimolo. Tra i dati in uscita, la bilancia commerciale di ottobre. Gli analisti si aspettano un deficit commerciale di 42,3 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto ai -41,5 miliardi di dollari del mese precedente.

Dal fronte societario, occhi rivolti ad Aig, dopo che il Dipartimento del Tesoro Usa ha venduto le azioni ancora detenute per un controvalore complessivo di circa 7,6 miliardi di dollari, chiudendo così l’operazione di salvataggio del colosso assicurativo a stelle e strisce.