I future sui maggiori indici azionari statunitensi a poco più di un’ora dall’inizio delle contrattazioni indicano che Wall Street, dopo i ribassi delle ultime sedute, potrebbe festeggiare con un rialzo il debutto di Facebook al Nasdaq. Le previsioni sono per un’apertura in progresso intorno allo 0,5%. Secondo gli esperti la quotazioni del maggiore social network mondiale potrebbe distrarre gli investitori dai guai che riguardano l’area Euro.

Attese indicazioni dal G-8 di Camp David

Nei giorni scorsi Facebook ha deciso di aumentare l’offerta di titoli sul mercato grazie alla forte domanda riscontrata nel road show di presentazione agli investitori e ha fissato il prezzo di vendita a 38 dollari per azione, nella parte alta del range che erano stato annunciato al momento del lancio dell’operazione. In questo modo la società guidata da Mark Zuckerberg è stata valutata 104 miliardi di dollari.

Gli investitori attenderanno con impazienza anche notizie dal G-8 di Camp David che inizierà oggi, dal quale sono attese iniziative per ridare fiato alla crescita economica a livello mondiale. Le principali indicazioni dovrebbero riguardare l’area Euro.

Sul fronte aziendale, JP Morgan resterà al centro dell’attenzione per i timori che le perdite sulle operazioni sui derivati possano essere superiori ai 2 miliardi di dollari inizialmente stimati dopo che il New York Times ha rilanciato le speculazione in tal senso.