I maggiori indici azionari statunitensi hanno vissuto oggi una seduta molto positiva, con il Nasdaq che ha registrato il maggiore progresso del 2012, sulla scia dell’andamento migliore delle attese dei conti di Apple nel primo trimestre e della decisione della Fed di lasciare i tassi invariati al termine della riunione di politica monetaria. Il Nasdaq è avanzato del 2,3%, lo S&P500 dell’1,1% e il Dow Jones Industrial dello 0,7%.

Fed pronta ad intervenire nuovamente

La Fed ha indicato nel comunicato rilasciato al termine della riunione che i tassi sui Fed Fund potrebbero restare fermi fino alla fine del 2014 pur avendo rivisto al rialzo le proprie stime di crescita del Pil nel 2012. Tuttavia, nella conferenza stampa, il presidente della Fed Bernanke ha detto di essere pronto ad intervenire nuovamente nel caso le condizioni economiche lo rendessero necessario.

Il settore tecnologico è stato trascinato al rialzo dalle positive indicazioni arrivate da Apple, balzata di oltre l’8% dopo avere annunciato un incremento degli utili superiore alle attese degli analisti. Tra le altre società che hanno presentato oggi i propri conti trimestrali, Boeing è salita del 5,3% dopo avere annunciato un incremento degli utili superiori alle attese e avere prodotto un numero record di velivoli. Sorte opposta, invece, per Caterpillar, scesa del 4,7% a causa di ricavi deludenti. I dati dell’agenzia di stampa Bloomberg evidenziano come gli utili delle società che hanno sinora presentato i conti sono in media aumentati del 12%, contro lo 0,6% atteso dagli analisti.