I maggiori indici di Wall Street hanno registrato ieri un andamento contrastato, con il Dow Jones Industrial in rialzo dello 0,5%, lo S&P500 a -0,05% e il Nasdaq che è arretrato dello 0,76%. I dati economici pubblicati ieri non hanno dato una chiara direzione dei mercati. All’andamento migliore delle attese delle vendite al dettaglio ha fatto da contraltare il ribasso degli indici di fiducia sia delle imprese manifatturiere sia dei costruttori.

Sul Dow Jones Industrial acquisti difensivi

Il Dow Jones Industrial ha chiuso ieri in forte rialzo grazie agli acquisti sui titoli difensivi, che hanno beneficiato della debolezza del Nasdaq e dei buoni risultati annunciati da alcuni colossi quali Procter & Gamble. Quest’ultima è salita dell’1,5% dopo avere alzato il proprio dividendo trimestrale. Nonostante i risultati siano stati peggiori delle attese, Citigroup è salita dell’1,8%. Gli investitori hanno guardato con fiducia al rialzo dei profitti dal trading sul mercato obbligazionario. Caterpillar è salita dello 0,8% dopo che Bank of America ha alzato il rating sulla società a BUY.

Sul Nasdaq ha pesato il calo di Apple (-4,2%), scesa per il quinto giorno consecutivo per i timori che le vendite di iPad possano rallentare nei prossimi mesi, alimentando i timori che i conti della società che saranno pubblicati settimana prossima possano deludere le attese degli analisti, e che gli operatori telefonici possano ridurre gli incentivi sugli iPhone, andando a penalizzare la società di Cupertino. Apple pesa per il 19% sul Nasdaq 100.