(Finanza.com) Seduta altalenante per i listini statunitensi che chiudono con il segno più in attesa di conoscere le mosse della Banca Centrale statunitense. Per quanto riguarda i dati macro, +0,7% mensile sia per l’indice che misura i prezzi delle importazioni e sia per le scorte all’ingrosso. Il Dow Jones ha chiuso in sostanziale parità (+0,07%) a 13.333,35 punti, +0,21% per lo S&P a 1.436,56 e +0,32% del Nasdaq a 3.114,31.

Tra le notizie del giorno spicca il +1,39% messo a segno da Apple che nel corso della seduta ha alzato il velo sul nuovo iPhone 5 che sarà messo in vendita sul mercato americano dal 21 settembre (in Italia dal 28 del mese). In particolare evidenza anche Facebook che all’indomani del primo discorso ufficiale post-quotazione del fondatore Mark Zuckerberg ha guadagnato il 7,73%. Zuckerberg nell’ammettere che il n.1 dei social network avrebbe potuto fare di più per seguire lo sviluppo della tecnologia mobile si è comunque detto ottimista sul futuro della società. Tra le altre storie del giorno, chiusura in parità per Texas Instruments (+0,03%) che ha alzato la stima sull’eps del terzo trimestre da 34-42 a 38-42 centesimi restringendo la guidance sui ricavi da 3,21-3,47 a 3,27-3,41 miliardi.