Le borse statunitensi hanno chiuso oggi senza particolari spunti in attesa della pubblicazione del rapporto sul mercato del lavoro di marzo che sarà pubblicato domani e per le preoccupazioni che continuano a riguardare le prospettive dell’area Euro, con la Spagna sempre più nell’occhio del ciclone. Lo S&P500 ha chiuso a -0,06%, il Dow Jones Industrial a -0,11%, mentre il Nasdaq ha sovraperformato riuscendo a chiudere in territorio positivo a +0,4%.

Occupazione attesa in crescita

Il dato sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione pubblicato oggi ha sostanzialmente confermato le attese della vigilia, scendendo da 363 mila a 357 mila, rimanendo su un valore in linea con una creazione di posti di lavoro nel settore non agricolo di 200 mila unità in marzo. Il rapporto sul mercato del lavoro che sarà pubblicato domani dovrebbe evidenziare che il tasso di disoccupazione è rimasto invariato all’8,3% nell’ultimo mese.

Tra i singoli titoli, si è messa in luce Bed, Bath & Beyond, salita dell’8,5% dopo che la società ha battuto le attese degli analisti con riferimento agli utili dell’ultimo trimestre. Il titolo ha trascinato al rialzo l’intero comparto dei venditori di beni discrezionali. Continuano ad essere oggetto delle vendite i titoli più legati all’andamento del ciclo economico: ad esempio General Electric ed Alcoa hanno lasciato sul campo rispettivamente l’1,3% e l’1,8%. Infine, Constellation Brand, la maggiore società mondiale produttrice di vino, ha perso il 12,5% dopo avere annunciato che gli utili per l’intero anno potrebbero essere più bassi del 10% delle stime degli analisti.