Dopo il calo di ieri e l’apertura incerta di oggi, Wall Street è rimbalzata sulla scia delle ipotesi che la Fed potrebbe intervenire già la prossima settimana per sostenere la crescita economica. Inoltre i mercati hanno accolto con favore la notizia che la BCE avrebbe approvato un piano della Commissione Europea per uno schema di garanzia dei depositi a livello europeo. Lo S&P500 è avanzato dell’1,17%, il Dow Jones Industrial dell’1,3% e il Nasdaq dell’1,2%.

In rialzo finanziari e ciclici

Tutti i settori che compongono lo S&P500 hanno messo a segno una performance positiva. In particolare hanno registrato un forte rimbalzo i titoli finanziari, con Bank of America e JP Morgan salite del 2,9%. L’indice di riferimento è avanzato del 2,1%. In rialzo si sono mossi anche i titoli più legati all’andamento del ciclo economico: Caterpillar è avanzata del 2,2% e Alcoa del 2,5%. Boeing è salita del 3,5% grazie alla revisione al rialzo del rating da parte di Sanford C. Bernstein.

È crollato del 12,3% Factset Research dopo avere annunciato stime di ricavi e utili inferiori alle attese degli analisti. Continua la bufera intorno a Facebook. Se il titolo della società di social Network ha chiuso a +1,5%, Zynga ha perso il 10,2% dopo gli analisti di Cowen & Co hanno detto che il numero di clienti della società di giochi attiva su Facebook è sceso dell’8,2% in maggio.