Per gli amanti della fascinosa capitale Transalpina, è stato reso noto il valore della città come se vi fosse un eventuale interessato all’acquisto: settecento miliardi di euro. Quindi invece di trascorrervi solo un week end, basta sborsare la cifra esatta e si acquista.

Il dato è stato reso noto dallo storico Patrice de Moncan e da Gilles Ricour de Bourges, presidente della camera di commercio Paris-Ile-de-France, e pubblicato in “Quet vaut Paris?” (“Quanto vale Parigi?”). Dal conteggio però, sono esclusi tutti i monumenti e le opere d’arte presenti nella metropoli francese, che a mio avviso hanno un valore superiore della stessa città: basti pensare alle sole opere della scuola italiana, dal valore attualmente mai stimato, e conservate tra le mure del Louvre.

Da dove nasce la stima? I due autori hanno dato il via allo studio valutando gli 1,3 milioni di alloggi ospitati nella capitale francese, che tutti insieme contano un valore di oltre 525 miliardi di euro. A questi vanno aggiunti quasi 17 milioni di metri quadri degli uffici, che ammontano ad un valore di 142 miliaridi di euro, e gli 84 mila negozio che registrano circa 40 miliardi di euro.

Sommando quindi abitazioni, uffici e negozi, il valore di Parigi si aggira intorno ai 706 miliardi di euro; per una corretta stima, sarebbe necessario aggiungere, se non le opere d’arte conservate nei musei, gli edifici. Ma come valutare la Tour Eiffel? Oppure Notre-Dame? Oppure ancora il valore dell’Eliseo? Sarebbe davvero missione ardua e quasi impossibile.

Ma i due autori della curiosa ricerca, si sono sbizzarriti in una stima di alcuni grandi edifici. E scopriamo che la Torre realizzata dall’ingegner Eiffel per l’Esposizione Universale del 1889 ha un valore che si aggira attorno ai 2,8 miliardi; il Museo del Louvre 7,5 miliardi mentre la stazione di Austerlitz 1,3 miliardi di euro. Anche se altri studi, danno ben altro valore alla Tour Eiffel simbolo di Francia: 434 miliardi di euro. Mica bruscoletti.

Comunque sia, la quotazione è fatta. Ora de Moncan e Gilles Ricour cercheranno acquirenti?