L’Alpitur è un’azienda molto interessante sul mercato delle imprese che si occupano di turismo. Faceva capo alla famiglia Agnelli ma adesso è stata venduta a due private equity. I dettagli dell’operazione. La finanziaria Exor, alla quale fa capo anche la Juventus, ha venduto la Alpitur, per 225 milioni di euro a due fondi, uno che fa capo alla Wise Sgr e uno capitanato dalla J. Hirsch & Co.. La conclusione dell’accordo porterà nelle casse della Exor, una plusvalenza di 140 milioni di euro nel bilancio separato.

Wise Sgr e J. Hirsch & co., per l’acquisto di Alpitour useranno una veicolo societario ad hoc di cui Exor comprerà una quota: il 10% per un valore di 10 milioni di euro.

In pratica la Exor incassa con la vendita di Alpitour qualcosa come 210 milioni di euro in una prima tranche, cui si aggiungeranno altri 15 milioni di euro che frutteranno anche degli interessi. In questo modo la famiglia Agnelli potrà recuperare parte dei fondi usati per gestire la Juventus.

La squadra è già stata ricapitalizzata da una holding che ha messo sul piatto ben 70 milioni di euro. Ma nei prossimi 12 mesi i revisori dei conti dicono che la Juve avrà bisogno di 123 milioni di euro. Una cifra che fa ben capire la destinazione dei fondi ricavati dalla vendita della Alpitour.