(Finanza.com) L’ultima tornata di dati sul mercato del lavoro Usa per il mese di maggio, comunicati venerdì scorso, hanno rafforzato la nostra view che un nuovo piano di quantitative easing (QE), atto terzo, venga annunciato già nel mese di giugno. E’ quanto sostengono gli analisti di Société Générale in un report diffuso oggi nel quale precisano che ora “le probabilità sono pari a circa il 70%”. Secondo gli esperti della banca francese “i deboli dati uniti ai rischi ribassisti sono abbastanza per far vacillare la Federal Reserve”. L’unico elemento mancante è stato il linguaggio utilizzato della Fed che fino a questo momento è stato “neutrale”. “Potrebbe tuttavia essere rivisto questa settimana con i discorsi di Yellen e Bernanke sull’economia” precisano da Société Générale.