(Finanza.com) Parità per le quotazioni dell’oro. Dopo il rally messo a segno venerdì scorso, quando in scia del rallentamento del mercato del lavoro statunitense il metallo giallo era salito di quasi 60 dollari, in questo momento il future con consegna luglio al Comex scambia a 1.622 dollari l’oncia. A maggio negli Stati Uniti il saldo delle buste paga nei settori non agricoli (non farm payrolls) è risultato positivo per 69 mila unità, contro un consensus Bloomberg di +150 mila unità, ed il tasso di disoccupazione è salito all’8,2%, dall”8,1% precedente. Il peggioramento della congiuntura statunitense secondo diversi commentatori potrebbe spingere la Banca centrale statunitense ad approvare un nuovo piano, il terzo di allentamento quantitativo.