(Finanza.com) Si prospetta un’apertura debole per gli indici statunitensi che mantengono gli occhi puntati sulla situazione europea. In attesa dell’opening bell il future sul Dow Jones segna un -0,07%, mentre il contratto sull’S&P e il Nasdaq salgono rispettivamente dello 0,16% e dello 0,10%. Nel pomeriggio sono attese indicazioni dal fronte immobiliare statunitense: in uscita il dato sulle nuove costruzioni abitative e i permessi edilizia per il mese di maggio. Intanto dal G20 in corso a Los Cabos in Messico il Fondo monetario internazionale ha annunciato l’aumento dei fondi a disposizione da 456 miliardi di dollari, dai 430 di aprile. Secondo Vincenzo Longo di IG Markets Italy “si tratta di un mero aumento che sicuramente non incoraggia i mercati. In realtà riteniamo che le vere attenzioni degli operatori siano rivolte alla Fed di domani sera e i brutti dati sullo Zew tedesco di questa mattina hanno alimentato le aspettative tra gli operatori che qualcosa possa fare anche la Bce nell’immediato”.