(Finanza.com) La Federal Reserve ha rivisto al ribasso l’outlook sull’economia Usa. Secondo le stime annunciate oggi in occasione dell’incontro semestrale al Congresso, il Prodotto interno lordo (Pil) Usa crescerà dell’1,9-2,4% nel 2012, e del 2,2-2,8% nel 2013. “Queste previsioni sono più basse rispetto a quelle formulate a gennaio, riflettendo il tono generalmente deludente dei dati recenti”, si legge nella nota diffusa poco fa dalla banca centrale americana. Intanto, il governatore della Fed, ben Bernanke, ha iniziato il suo discorso davanti alla commissione bancaria del senato Usa.