(Finanza.com) Nel mese di giugno l’indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE) in versione “core”, quella cioè depurata delle componenti straordinarie, ha messo a segno un +0,2% mensile. Il dato è in linea con le attese.