(Finanza.com) “Unipol-Fonsai, un’operazione di concentrazione che non promette nulla di buono per i consumatori, dal punto di vista sia della concorrenza sui prezzi delle polizze, sia del prevedibile andamento dei titoli delle imprese coinvolte e oggi nelle mani di tanti piccoli risparmiatori”. Così recita una nota diffusa oggi da Altroconsumo. “Nei rami danni, in particolare rc auto, il nuovo gruppo – prosegue il comunicato – coprirà oltre il 30% del mercato nei tre/quarti delle province italiane e addirittura oltre il 40% in 22 di esse. In alcuni rami, compreso l’rc auto, il nuovo gruppo sarà il primo operatore in Italia con quote di mercato più che doppie rispetto al secondo. Gli interventi di dimagrimento doverosamente imposti dall’Antitrust attraverso l’obbligo di cessione di rami da parte di alcune delle imprese controllate attenuerà ma non muterà questo scenario”, conclude l’associazione italiana consumatori.