(Finanza.com) Si è conclusa ieri l’offerta in opzione agli azionisti delle 422.851.420 azioni ordinarie e 260.456.660 azioni privilegiate Unipol Gruppo Finanziario, rivenienti dall’aumento di capitale a pagamento. Nel periodo compreso tra il 16 luglio e il 1° agosto inclusi, risultano esercitati 15.407.311 diritti di opzione per la sottoscrizione di 308.146.220 azioni ordinarie Unipol di nuova emissione, pari al 72,87% del totale delle azioni ordinarie offerte, e 5.614.776 diritti di opzione per la sottoscrizione di 112.295.520 azioni privilegiate Unipol di nuova emissione, pari al 43,11% del totale delle azioni privilegiate offerte per un controvalore complessivo di 725.780.572,00. In virtù degli impegni assunti, Finsoe, Novacoop, Coop Adriatica, Lima, Macif e Maif hanno sottoscritto il 55,50% delle azioni ordinarie offerte e il 5,49% delle azioni privilegiate offerte. Al termine del periodo di offerta, risultano dunque non esercitati 5.735.260 diritti di opzione per la sottoscrizione di complessive 114.705.200 azioni ordinarie (pari al 27,13% delle azioni ordinarie offerte) e 7.408.057 diritti di opzione per la sottoscrizione di complessive 148.161.140 azioni privilegiate (pari al 56,89% delle azioni privilegiate offerte), per un controvalore complessivo di 373.867.511,50.