L’Unico 2014, è un modello attraverso il quale si possono presentare più dichiarazioni fiscali. Possono presentarlo persone fisiche, enti non commerciali ed equiparati, società di capitali, enti commerciali ed equiparati, così come le società di persone - e per questo l’Unico è composto da tre fascicoli (ma sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile scaricare i modelli per ogni categoria di contribuente). Devono presentare questo modello i soggetti che sono tenuti a presentare sia la dichiarazione dei redditi che quella Iva – che in alcuni casi va comunque presentata in forma autonoma (per esempio quando si deve chiedere un rimborso).

Questa possibilità di unire più dichiarazioni fiscali non riguarda i modelli 770/2014 e quello IRAP/2014.  Un altro caso particolare è quello dei curatori fallimentari: non possono presentare la dichiarazione unificata per il soggetto fallito. Ho scritto che l’Unico è composto da tre fascicoli: il fascicolo 1 è obbligatorio per tutti i contribuenti, il fascicolo 2 contiene i quadri per dichiarare i redditi dei soggetti che non devono tenere scritture contabili (oltre al quadro per gli investimenti all’estero e per gli amministratori di condominio), mentre il fascicolo 3 contiene i quadri per dichiarare i redditi dei soggetti che devono tenere scritture contabili.

La maggioranza dei contribuenti che devono presentare l’Unico – ovvero chi ha solo redditi di lavoro dipendente, terreni o fabbricati – compileranno solo il Fascicolo 1 dell’Unico oppure il modello Unico Mini – che è una versione semplificata del Fascicolo 1…