I contribuenti che hanno trascorso un’estate tranquilla lontano dagli assilli tributari, entro la fine del mese devono fare i conti con una scadenza importante: la trasmissione telematica del modello di dichiarazione Unico 2011. L’ultimo giorno utile è il 30 settembre.Ancora pochi giorni e chi non ha inviato il modello Unico 2011 dovrà farlo in modo “non regolamentare”. Spieghiamo meglio il passaggio. Il 30 settembre 2011 è l’ultimo giorno utile per trasmettere online la dichiarazione dei redditi Unico 2011.

Tutti i contribuenti che dichiarano la propria posizione fiscale con questo modello sono tenuti a trasmetterlo soltanto in via telematica. Gli unici a poter inviare il modello Unico in formato cartaceo sono i lavoratori dipendenti che non hanno un sostituto d’imposta e quindi non possono usare il 730 e gli eredi del contribuente.

I canali telematici attivati per portare a termine la procedura sono l’Entratel e Fisconline. Di questi si servono generalmente i sostituti d’imposta. I contribuenti “comuni” possono anche recarsi in un ufficio qualsiasi dell’Agenzia delle Entrate che si occuperà dell’invio telematico. Altrimenti occorre affidarsi a professionisti abilitati, associazioni di categoria o Caf autorizzati per l’operazione.

Chi entro il 30 settembre non adempie al suo dovere di contribuente, può regolarizzare la posizione entro 90 giorni. Tre mesi di ritardo che ovviamente hanno un prezzo. La sanzione prevista in questi casi è di 25 euro.