Una cattedrale di cartone è stata inaugurata nella città di Christchurch in Nuova Zelanda, colpita da un tremendo terremoto nel Febbraio del 2011.

In quel tragico avvenimento persero la vita 185 persone a causa di un terremoto di magnitudo 6,3, che rase al suolo quasi tutto il centro cittadino, compresa la cattedrale esistente costruita nel XIX secolo.

Progettata dall’architetto giapponese Shigeru Ban, ha una struttura triangolare a forma di A, composta da spessi tubi di cartone con diametro 60 cm rivestiti in poliuretano e trattati per con speciali prodotti ritardanti al fuoco. La struttura poggia su una base in calcestruzzo e le pareti sono rinforzate con dei container.

Sul lato posteriore, una gran vetrata colorata lascia intravedere gli interni e regala una esplosione di luce di notte, quando vi si accende l’illuminazione. il tetto invece è interamente in policarbonato.

Qui la galleria di immagini della chiesa di cartone

La struttura è concepita per una durata di circa 50 anni e può ospitare fino a 700 persone.

La chiesa potrà ospitare cerimonie religiose ed anche eventi culturali quali mostre d’arte e concerti. Il che dimostra che il manufatto ha una struttura snella e polifunzionale.

Soddisfatto il decano Lynda Patterson, secondo la quale questa originale costruzione sarà il nuovo simbolo della ricostruzione di  Christchurch, dopo il tremendo evento naturale che ha spazzato via gran parte di quello che era il centro storico.