(Finanza.com) Tod’s tinta di rosso all’indomani del rally in Borsa in scia ai conti oltre le attese. Nel secondo trimestre il fatturato è cresciuto del 12% annuo rispetto ad un aumento stimato del 7%. La sorpresa, rimarca Equita nella nota odierna, è arrivata dal canale retail in progresso del 15% dal +17% dei tre mesi precedenti. “Nel complesso comunque la top line mostra una buona tenuta, favorita anche dalla bassa stagionalità del wholesale (-8%) e parallelamente dell’Italia (-25%), entrambi in forte peggioramento per cancellazione ordini e approccio cauto della società sul credito. Hanno compensato l’accelerazione in Europa e Usa e la costante forza dell’Asia (+48%)”. L’Ebitda trimestrale è salito del 12% su base annua contro un atteso +5% mentre l’utile netto ha messo a segno una crescita del 14% rispetto all’anno prima rispetto al +5% previsto dal mercato. “Società fiduciosa sul consensus sull’intero esercizio (fatturato +6,6% e Ebitda margin +10 punti base) contando di compensare col retail”, proseguono gli esperti che danno una visibilità del fatturato in miglioramento con una stima alzata del 3,5% grazie al retail. Inalterate le previsioni sull’Ebitda per maggior prudenza sui margini mentre l’utile netto è visto in crescita del 3,5% grazie al tax rate. Equita ha inoltre alzato il target price sul titolo Tod’s del 3,5% a 88 euro con giudizio hold. Negativa l’azione sul Ftse Mib dove cede lo 0,88% a quota 84.