TNT Post, il primo operatore privato del mercato postale nazionale, cambia nome e diventa Nexive.

Un cambio di nome che sottolinea la volontà aziendale di essere la piattaforma per eccellenza nel recapito della posta e dell’e-commerce, punto di connessione per aziende e persone, documenti e merci. Un passaggio che valorizza l’esperienza maturata nel passato e la rafforza con i valori di modernità, connessione e futuro che sono alla base delle strategie aziendali.

Efficienza, affidabilità e innovazione sono i punti forza dell’azienda in grado di soddisfare adeguatamente le esigenze dei clienti. Monitoraggio satellitare delle lettere raccomandate e ordinarie, sistemi di recapito B2C differenzianti rispetto a quelle di un tradizionale corriere espresso sono alcune qualità che caratterizzano i servizi dell’azienda e che vogliono trasferire al nuovo brand. Inoltre, Nexive  ha sviluppato un modello di business unico, fondato sul presidio e l’integrazione dell’intera catena del valore: acquisizione ed elaborazione dei dati, produzione e customizzazione dei documenti, imbustamento e spedizioni. In questo modo Nexive è l’unico interlocutore del cliente nell’arco di tutto il processo, sia nella business communication che nell’e-commerce.

Con i servizi postali, Nexive raggiunge ogni giorno il 74% delle famiglie italiane e movimenta circa 500 milioni di buste movimentate all’anno, offrendo ai propri Clienti le soluzioni più affidabili ed efficienti e tutelando i beni e le informazioni affidatele dagli utenti. Nexive possiede più di 600 filiali dirette, indirette e retail point, con oltre 5.500 addetti, per garantire la massima capillarità.

Nexive viene scelta ogni giorno da oltre 30.000 operatori business in Italia fra banche, compagnie assicurative, aziende dei settori media e tlc, utilities, PMI e numerosi Enti della Pubblica Amministrazione. Alla base di tale successo, la capacità di sviluppo di servizi a elevato contenuto tecnologico e una piena integrazione di tutte le fasi sottostanti la produzione e la distribuzione della corrispondenza.

Publiredazionale