Ancora in rialzo il trend del portafoglio dei titoli di Stato italiani in mano agli investitori esteri, il cui ammontare ha toccato a maggio un nuovo massimo da circa un anno e mezzo.
Dai dati pubblicati da Bankitalia nel supplemento al bollettino statistico ‘Finanza pubblica, fabbisogno e debito’ si evince, infatti, che il dato relativo al mese di maggio evidenzia un’impennata dell’ammontare dei titoli di Stato in mano agli investitori stranieri a quota 693,522 miliardi, il livello più alto dopo i 703,858 miliardi registrati nel febbraio 2012.
Nel mese precedente, ricorda l’istituto di via Nazionale, il dato era risultato pari a 673,934 miliardi.
Sempre a maggio il Tesoro italiano ha emesso titoli a breve termine per 163,253 miliardi e titoli a medio-lungo termine per 1.577,568 miliardi per un totale di 1.740,821 miliardi. In termini percentuali, sulla base dei dati Bankitalia elaborati da Reuters, a maggio la quota detenuta in portafoglio da soggetti esteri passa al 39,8% dal 39,4% di aprile.
E il trend sembrerebbe confermato anche questo mese: nella sola giornata di lunedì 12 agosto il Tesoro ha emesso 7,5 miliardi di euro di Bot a 12 mesi al tasso dell’1,053% rispetto all’1,078% della precedente asta e a fronte di un target di 7,5 miliardi il tasso di copertura è stato pari a 1,49.
Il debito pubblico, ha comunicato Bankitalia questo mese, ha toccato quota 2.075 miliardi di euro, in aumento di 0,6 miliardi.

photo credit: gallogiancarlo via photopin cc