(Finanza.com) Rosso di un punto percentuale nel pre-mercato di Wall Stret per l’israeliana Teva Pharmaceutical. Il titolo della prima azienda al mondo di farmaci generici è penalizzato dalla notizia dell’apertura di un’indagine da parte dell’autorità di controllo statunitense (SEC, Securities and Exchange Commission) a causa della presunta violazione del Foreign Corrupt Practices Act, la normativa che regola gli episodi di corruzione di funzionari stranieri. In particolare le indagini riguarderebbero operazioni in America Latina.