(Finanza.com) TerniEnergia ha archiviato i primi nove mesi dell’anno con un utile netto in diminuzione a 2,8 milioni di euro rispetto ai 7,8 milioni dell’analogo periodo del 2011. Il risultato, si legge in una nota, include la quota di risultato dall’attività delle jv pari a 3,2 milioni di euro. In forte calo i ricavi che sono ammontati a 41,1 milioni di euro contro i 153 milioni di un anno fa. Il margine operativo lordo (Ebitda) si è attestato a 3,8 milioni dai precedenti 10,7 milioni e l’Ebitda margin è stato pari al 9,3% (7% l’anno scorso). Giù anche il risultato operativo (Ebit) pari a 2,3 milioni rispetto ai 9,7 milioni dei primi nove mesi del 2011. Il numero complessivo di impianti costruiti dalla società dall’inizio dell’attività al 30 settembre 2012 sale a 258 per una potenza cumulata di 225,4 Mwp. TerniEnergia prevede di incrementare ulteriormente il risultato netto nel prossimo trimestre rispetto al dato del presente resoconto intermedio di gestione.