(Finanza.com) Nel secondo semestre il gruppo Terna sarà impegnato nella realizzazione di quanto previsto nel piano strategico 2012-2016 approvato dal Cda del 20 marzo. Con riferimento al fabbisogno di energia elettrica in Italia, la società prevede una flessione rispetto all’esercizio precedente, visto anche il rallentamento della domanda elettrica registrata nel primo semestre dell’anno. “Anche in un momento così difficile, tutti gli indicatori sono positivi per Terna”, ha commentato l’amministratore delegato, Flavio Cattaneo. “La Robin Hood Tax pesa ancora in modo forte sull’utile. Siamo confidenti su una chiusura positiva grazie al lavoro di tutto il Gruppo Terna”.