La cancelliera Angela Merkel e il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble non avrebbero telefonato a Mario Draghi, così come riportato ieri dal quotidiano tedesco Der Spiegel (qui tutti i dettagli). O meglio, la telefonata sarebbe avvenuta ma senza la richiesta, da parte della Germania, di mantenere l’austerità di bilancio.

A smentire la voce secondo cui Angela Merkel e Schaeuble avrebbero fatto dei precisi appunti al presidente della Bce, Mario Draghi, sono stati lo stesso portavoce della cancelliera tedesca e la Banca centrale europea. Una smentita, dunque, che arriva da entrambe le parti coinvolte; il portavoce della Merkel ha anche aggiunto che: “Il contenuto della conversazione non lo commentiamo e non lo riveliamo“. Nonostante sia arrivata la smentita, però, da più parti si continua a ritenere come la richiesta della Germania di concentrarsi più sull’austerità che sulle riforme sia più che plausibile.

(photo credit by: Infophoto)