(Finanza.com) Telecom Italia ben impostata a Piazza Affari nonostante i nuovi problemi regolatori provenienti da oltreoceano. La controllata Tim Brasil è stata accusata dal giornale locale Folha de Sao Paolo di aver deliberatamente causato la caduta della linea per i suoi clienti “Infinity”, ossia con profilo tariffario senza limiti di chiamate. La partecipata carioca ha negato con vemenza attraverso un comunicato le accuse lanciate dall’articolo, dichiarando che eventuali tagli alle chiamate riscontrati dai clienti sono il risultato di un atto voluto dalla società. “Tim Brasil rappresenta il 13% dell’Ebitda del gruppo Telecom”, commenta Equita nella nota odierna. “Recentemente si è verificato un drastico rallentamento della top line ed un incremento di contenziosi regolatori”. Secondo Banca Akros, se le accuse fossero vere il danno reputazionale potrebbe essere considerevole. Il titolo al momento sul Ftse Mib avanza del 2,64% a 0,74 euro.