(Finanza.com) Partenza negativa per Telecom Italia che a Piazza Affari lascia sul parterre oltre 2 punti percentuali a 0,608 euro. Goldman Sachs conferma la raccomandazione neutrale sul titolo del gruppo tlc sottolineando che “il rischio/rendimento non è interessante e i rischi macro stanno aumentando”. Gli analisti della banca d’affari Usa hanno tagliato le loro stime su Telecom Italia, abbassando anche il target price a 0,81 euro da 0,87 euro, in scia “ad una crescita più bassa per Tim Brasil e all’aumento della competitività nel mercato domestico della telefonia mobile”.