Come è previsto dal dl sull’Irpef, Equitalia ha riaperto la possibilità di rateizzare i debiti con il Fisco. Per poter accedere a questa possibilità è necessario presentare domanda all’agenzia di riscossione entro il prossimo venti luglio. Per chi intende usufruire di tale possibilità bisogna rilevare anche i cambiamenti rispetto al passato: chi accede a questa proroga perde la facoltà di pagare a rate se non ne paga due – mentre prima c’era la possibilità di non versare ben otto rate.

Secondo l’amministratore delegato di Equitalia, Benedetto Mineo ”Dalle nostre stime emerge un importo di circa 20 miliardi di euro che potrebbe essere rimesso in rateizzazione. Il provvedimento va incontro alle esigenze dei contribuenti in difficoltà, che possono usufruire di nuove condizioni favorevoli per i pagamenti, garantendo al contempo il recupero degli importi dovuti all’Erario, all’Inps, ai Comuni e ai vari enti pubblici creditori”.

Equitalia ha dato anche qualche numero: attualmente sono attive 2,3 milioni di rateizzazioni per un importo complessivo che supera i 25 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE
Equitalia toglie la casa: Se le procedure sono state iniziate prima del 22 giugno
Truffa Equitalia: arresti per corruzione e truffa per almeno 17 milioni
Equitalia cartelle pazze: ecco come bloccare online le richieste di pagamento ingiuste

photo credit: 401(K) 2013 via photopin cc