Quali sono le città in cui la combinazione di Tari - ovvero la nuova tassa sui rifiutiTasi e addizionale Irpef (comunale) dovrebbe pesare di più? Secondo la Cgia di Mestre, le grandi città in cui si pagherà di più dovrebbero essere Bari, Bologna, Genova e Roma. Secondo il Servizio Politiche territoriali della Uil, la Tasi dovrebbe costare in media 191 euro nei capoluoghi, con massimi che possono arrivare a 429 euro.

Se passiamo alla somma dei tre tributi, secondo la Cgia, se si ha un’abitazione di tipo civile A2, il comune che dovrebbe pesare di più sui suoi cittadini sarebbe Bologna, con un peso complessivo medio paria a 1.610 euro. Dietro arrivano Genova (1.488 euro), Bari (1.414 euro) e infine Milano (1.379 euro). Se si passa alla categoria A3 – di minor pregio rispetto alla A2 – il comune più caro diventerebbe Roma con 1.100 euro, seguito da  Bari (1.079 euro), Napoli (1.000 euro) e Genova (961 euro).

Per quanto riguarda l’addizionale Irpef, bisogna rilevare che quasi tutte le città hanno deciso di stabilirla al valore massimo possibile – ovvero lo 0,8% (e a Roma si arriva allo 0,9%).  Tra le città maggiori solo quattro hanno un livello inferiore: si tratta di Bologna (0,7%), L’Aquila (0,6%), Aosta (0,3%) e Firenze (0,2%). Secondo il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi “Il forte aumento dalla tassazione comunale registrato in questi ultimi anni  è da addebitare, in particolar modo, ai pesantissimi tagli ai trasferimenti che lo Stato centrale ha praticato nei confronti degli enti locali. Tra il 2010 e il 2014, i Sindaci di Bologna, Roma e a Bari hanno subito una sforbiciata delle risorse del 48%: Milano del 63% e Venezia addirittura del 66%. Con questi tagli i Comuni sono stati obbligati a ridurre i servizi e ad aumentare le tasse locali, penalizzando soprattutto le famiglie meno abbienti“.

Come spiega Guglielmo Loy, Segretario Confederale della Uil ”il costo della Tasi sarà leggermente più basso dell’Imu, ma la distribuzione della nuova tassa è meno equa: pagherà un po’ di più chi prima era esente o pagava cifre basse e pagheranno molto meno i proprietari di quelle abitazioni con rendite catastali elevate“. Questa situazione dovrebbe tradursi in una maggiore imposta da pagare per una famiglia su due…

photo credit: 401(K) 2013 via photopin cc