Dopo che era stata eliminata l’IMU sulla prima casa, con la Legge di Stabilità 2016 è arrivata anche l’abolizione la TASI per le abitazioni principali. IMU e TASI restano, invece, sugli altri immobili e per il calcolo di quanto dovuto in termini di acconto o di saldo, ogni anno, è necessario conoscere le aliquote applicate dal Comune nel quale è ubicato l’immobile.

Delibere IMU-TASI sui siti dei Comuni

Per conoscerle il contribuente può consultare il sito web del Comune, solitamente sul portale istituzionale è presente una sezione dedicata alle tasse sugli immobili dove vengono specificate le aliquote di riferimento e i metodi di calcolo per l’acconto e per il saldo dell’anno in corso.

Aliquote IMU-TASI sul sito del DF

In alternativa, è possibile consultare rapidamente le aliquote ed eventuali nuove delibere di diversi Comuni ricorrendo allo strumento ufficiale fornito dal Dipartimento delle Finanze: un motore di ricerca che direzione verso tutti i regolamenti comunali emanati entro le scadenze di legge.

La ricerca può essere effettuata inserendo nell’apposito campo il Comune di interesse o scegliendo la regione dall’elenco apposito, quindi la Provincia e infine il Comune. È infine possibile consultare anche gli elenchi generali per Regione, scaricando lo zip corrispondente.

Per ulteriori informazioni e per le delibere comunali consultare il sito del Dipartimento delle Finanze.