(Finanza.com) Il Tribunale ha omologato l’accordo di ristrutturazione dei debiti di Tas, sottoscritto dai creditori finanziari della Società (Mps, Banca Nazionale del Lavoro, Popolare di Milano, Cassa di Risparmio di Bologna, Banco Popolare, Intesa Sanpaolo e UniCredit coordinate da Banca IMI), rappresentanti (alla data di riferimento, 31 marzo 2012) il 77,68% dei debiti.