(Finanza.com) Nella giornata di martedì 26 giugno i dipendenti del settore pubblico si fermeranno per due ore al fine di protestare contro il piano del governo Monti sulla spending review che mira tra le altre cose a ridurre il numero dei dipendenti statali. L’iniziativa è stata decisa da Cgil, Cisl e Uil del pubblico impiego precisando che le due ore saranno usate per organizzare assemblee.