(Finanza.com) Buone notizie per l’economia elvetica. Il governo di Berna ha alzato le proprie stime relative al prodotto interno lordo 2012 del Paese sottolineando come una sostenuta domanda interna stia mitigando gli effetti legati alla forza del franco che impatta negativamente sulle esportazioni. Il Segretariato di Stato per l’economia (SECO) ora prevede una crescita del PIL pari all’1,4% nel 2012 rispetto al +0,8% preventivato a marzo. L’inflazione è vista in calo dello 0,4% su base annua, in linea con le precedenti stime.