Chi desidera risparmiare cifre più o meno consistenti per il mutuo potrebbe trovare un alleato molto prezioso nella surroga. Quest’ultima consente infatti di trasferire il proprio mutuo presso altro istituto creditizio che offre migliori condizioni economiche e di farlo senza costi aggiuntivi. La surroga viene molto spesso impiegata per passare da un mutuo a tasso variabile ad uno a tasso fisso (in questo modo è infatti possibile controllare maggiormente la spesa che si affronta, senza eventuali sgradite sorprese) ma non è raro il passaggio anche quando il tasso resta della medesima tipologia.

Il metodo più impiegato per la surroga è quello che si affida ad internet, come spiega anche il sito mutuiOnline.it. Attraverso i servizi online è infatti possibile comparare con più facilità le varie offerte di cui si può usufruire, cosa che diventa assai più difficile se ci si reca fisicamente presso i singoli istituti di credito. E a quanto pare cambiare spesso condizioni contrattuali grazie alla surroga potrebbe far risparmiare notevolmente non soltanto la prima volta che se ne usufruisce ma anche nelle successive.

Se si pensa che di recente i tassi di interessi sono diventati molto più convenienti, si comprende il perché uno strumento come quello della surroga, se sfruttato a dovere, possa far risparmiare anche una cifra notevole sulla rata mensile da corrispondere all’istituto che ha concesso il mutuo.

Il sistema della surroga, a quanto pare, sarebbe anche piuttosto gradito alle banche, che vedrebbero in questo strumento un metodo per correre meno rischi (ciò vale soprattutto per i mutui che non si trovano alla prima emissione). Chi accetta la surroga sa che il cliente che la richiede ha una storia positiva in termini di affidabilità nei pagamenti, un elemento in più che spesso non è invece presente quando il mutuo lo si accende per la prima volta.

La surroga è dunque un sistema gradito sia per il cliente – che può cambiare piuttosto facilmente e ottenere condizioni contrattuali più favorevoli – sia per la banca – che si ritrova un cliente piuttosto “garantito”.