Gli automobilisti del Sud pagano polizze RCA auto più salate rispetto al centro e al nord Italia nonostante il numero degli incidenti registrati negli ultimi cinque anni sia più alto nella zona centrale e settentrionale d’Italia. Questo il risultato della ricerca del portale specializzato nella comparazione di polizze  auto e moto SuperMoney, realizzata con l’analisi dei preventivi offerti nel primo quadrimestre del 2012.

Pesa il criterio geografico

Al Sud la percentuale di sinistri dichiarata è pari all’11%, un risultato più basso rispetto al Nord, al 12,7%, e al centro (15,1%). Il costo della polizza sarebbe, però, notevolmente più elevato: il costo annuale di una polizza assicurativa al Sud varia tra i 1.456 euro per chi non ha avuto incidenti negli ultimi 5 anni a 1.565 euro per chi ha dichiarato almeno un sinistro nel quinquennio precedente, mentre al Nord il range varia tra i 920 e i 1.074 euro, e al Centro il costo della polizza è tra i 1.119 e i 1.282 Euro.

Secondo Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney, nel valutare la rischiosità di un guidatore, viene ancora dato troppo peso al luogo di residenza rispetto ad altri fattori che sono sicuramente più difficili da considerare, ma anche maggiormente significativi. Per Manfredi sarebbe interessante che la Corte di Giustizia Europea desse uno stimolo nuovo a tutto il settore, non solo impendendo la tariffazione sul sesso dell’assicurato come già fatto, ma anche impendendo le differenziazioni di prezzo sulla semplice variabile geografica.