Voluntary Disclosure
Leonardo economia Storie

Voluntary Disclosure

Con la Voluntary Disclosure (trad: collaborazione volontaria), gli italiani in possesso di attività finanziarie all'estero, non dichiarate al Fisco, possono sanare la posizione pagando in forma ridotta le relative imposte e sanzioni. Il contribuente potrà mantenere l’attività all’estero conferendo incarico a una fiduciaria italiana che si occuperà del calcolo delle imposte dovute e relativo versamento al Fisco italiano. Il contribuente, quindi, non dovrà compilare il quadro RW della dichiarazione dei redditi.

Tasse e Normative

Voluntary disclosure 2017: termini per aderire

Voluntary disclosure 2017: termini per aderire all'estensione della procedura, pagamenti e soggetti che non possono accedervi.

Tasse e Normative

Voluntary Disclosure: calcolo sanzioni

Come funziona la Voluntary Disclosure bis: novità in tema di calcolo delle imposte da versare e di sanzioni applicabili a chi...

Tasse e Normative

Voluntary Disclosure: novità e sanzioni

La Voluntary Disclosure bis offre una seconda possibilità ai contribuenti che detengono illecitamente capitali all'estero per...

Tasse e Normative

Voluntary Disclosure: in quali Paesi OCSE si applica

I Paesi OCSE in cui si applica la Voluntary Disclosure per il rientro di capitali illecitamente detenuti all'estero, ma anche per...

Tasse e Normative

Voluntary Disclosure: guida alla tassazione

La voluntary disclosure è lo strumento previsto dalla legge sul rientro dei capitali dall’estero che prevede una sanatoria per...

Finanza

Il governo Renzi pensa ad una nuova voluntary disclosure

il ministro dell'Economia Padoan prospetta una nuova voluntary disclosure. L'obiettivo è quello di rastrellare soldi per la...