Con il termine startup si intende la fase iniziale per l’avvio di una nuova impresa, cioè quel periodo nel quale un’organizzazione cerca di rendere redditizia un’idea attraverso processi ripetibili. Inizialmente il termine veniva utilizzato per indicare solamente la fase di avvio di aziende nel settore internet o tecnologie dell’informazione – quelle aziende che facevano parte della new economy. Successivamente il termine è diventato sinonimo di ciò che in Borsa viene chiamato matricola.

Un acceleratore di startup – o Startup accelerator -  è una struttura che fornisce capitale, know-how, e mentorship – si tratta di una relazione (formale o informale) uno a uno tra un soggetto con più esperienza (senior, mentor) e uno con meno esperienza (junior, mentee, protégé), cioè un allievo – ad una startup nel settore digitale.

Per lavorare a questi obiettivi si allestisce un programma personalizzato per ogni startup che prevede consulenza, networking e contatti, tutto allo scopo di risolvere i problemi che inevitabilmente si manifestano quando si passa dallo sviluppo di una semplice idea per arrivare ad un piano imprenditoriale concreto.

Al termine del programma la startup ha compiuto un percorso di crescita che nel giro di qualche mese permette di ottenere risultati concreti. E soprattutto dovrebbe avere idee molto più chiare su quello che in futuro dovrebbe attendere la startup. Qui di seguito potete trovare alcuni acceleratori di startup presenti in Italia – l’elenco ovviamente è parziale.

Startup Accelerator
Fintech Accelerator
Seedlab Accelerator
Luiss Enlabs
Working Capital Accelerator