L’Istat ha diffuso i dati sulla spesa effettuata nel mese di febbraio 2016 e il costo di alimentari, prodotti per la cura personale e prodotti per la cura della casa sembrano essere in calo. Il prezzo della spesa per questo genere di acquisti si è infatti abbassato dello 01, per cento su base mensile e dello 0,4 per cento su base annua.

Secondo l’Istata il calo della spesa per i generi alimentari sarebbe da imputare soprattutto all’andamento dei prezzi dei prodotti non lavorati – che sarebbero diminuti dello 0,3 per cento. Per quanto riguarda infatti i prodotti lavorati, il loro prezzo è essenzialmente stabile, facendo registrare però un aumento su base annua dello 0,3 per cento.

Nel mese di febbraio 2016 è calata anche l’inflazione, che scende dello 0,2 per cento su base mensile e dello 0,3 per cento sulla base annua (a fronte di una crescita dello 0,3 per cento nel mese di gennaio 2016). Il calo dei consumi e della spesa sembra dunque dovuta ai cali dei prezzi diffusi in quasi tutte le tipologie di prodotto.

Rispetto ad un anno fa, ossia a febbraio 2015, i prezzi dei beni diminuiscono dello 0,7 per cento mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi rallenta (+0,5 per cento, da +0,7 per cento del mese precedente). Infine, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo diminuisce dello 0,4 per cento su base mensile e dello 0,2 per cento su base annua.