Negli ultimi giorni c’è stato un incontro tra Matteo Renzi e Carlo Cottarelli nel quale il commissario alla spending review ha fatto una proposta shock: imporre un prelievo – temporaneo o duraturo – a tutti i trattamenti pensionistici al di sopra dei 26.000 euro l’anno…

Alla base di questo ragionamento c’è il fatto che una pensione su dieci viaggia al di sopra della soglia dei 26.000 euro lordi l’anno. E questo assegno, a causa del sistema a ripartizione (le pensioni sono finanziate dai contributi dei lavoratori attivi), è superiore a quanto versato al sistema previdenziale.

Per intenderci i trattamenti pensionistici al di sopra di questa cifra in Germania sono solo 59.000, ovvero 1/20 circa delle pensioni over 26.000 euro dell’Italia. E il reddito medio italiano è più basso di quello tedesco del 25% circa… Per completare la storia devo anche dirvi che le pensioni tedesche non subiscono l’imposizione italiana…

Per ora il premier ha detto di no. Ma non è detto che in futuro le cose non possano cambiare…

photo credit: UK in Italy via photopin cc