Il commercio elettronico è un settore in continua crescita, soprattutto in Italia.

A tenere d’occhio i suoi sviluppi è il Consorzio Netcomm, che nel 2011 ha presentato l’ultima statistica ufficiale sull’argomento durante l’Ecommerce Forum.

I numeri parlano chiaro: agli italiani piace comprare online e il 2011 può essere considerato l’anno dell’e-commerce, il momento in cui si è manifestata la rinascita dopo una fase di stallo che è durata fino al 2009. Da quell’anno in poi, è iniziata al ripresa al ritmo di +14%.

Il fatturato del commercio online è arrivato a sviluppare 6,6 miliardi di euro ma l’incremento che ci si aspettava alla fine del 2011 era anche maggiore, si parlava di un +19% da confermare nel prossimo Forum.

Il consorzio Netcomm ha cercato anche di tracciare un identikit dell’acquirente online, spiegando che un terzo circa delle persone che comprano in rete ha superato i 50 anni e più del 10% dei fan dell’e-commerce ha fatto più di 20 acquisti nell’arco di un anno.

Entrambi questi elementi sono il sintomo di una fidelizzazione nei confronti degli acquisti telematici. Non solo gli acquirenti ma anche i venditori si beano dell’evoluzione dell’e-commerce. Le aziende intervistate l’anno scorso hanno dichiarato che con il commercio elettronico si può incrementare il fatturato anche di un buon 5 per cento.